2° Motoincontro - "Gli amici di Claudio"

IMG 20140517 184308Domenica 18 Maggio 2014, giorno che difficilmente dimenticheremo. La prima edizione della manifestazione, realizzata grazie all’impegno profuso del Cagiva Club Lombardia, era stata l’occasione, per noi appassionati del marchio, di respirare quel clima di amicizia, passione e agonismo che da sempre il logo dell’elefantino porta nel suo DNA. Un clima assolutamente fantastico, circondato dalla magia delle moto Cagiva esposte davanti ai capannoni, con tanto di chiosco dove pranzare in riva al lago; con gli odori della brace che si mescolavano a quello di miscela…assolutamente unico. Ho voluto fare un salto all’edizione 2013 proprio perché avevo "paura" di perdere questo clima goliardico, di serenità ed etica del marchio; dato che oltre al brand Cagiva, la manifestazione 2014 è stata aperta a tutti i marchi posseduti da Claudio; in ordine alfabetico: Aermacchi, Cagiva, Ducati, Husquarna ed MV Agusta. Niente di più sbagliato; è bastato varcare l’ingresso della fabbrica per venire circondati esattamente dallo stesso clima della precedente, magica, prima edizione; difficile da credere ma è assolutamente la realtà. La seconda edizione de “Gli Amici di Claudio” è stata organizzata da MV Agusta con la collaborazione del Motoclub Internazionale MV Agusta di Cascina Costa, il Cagiva Club Lombardia e il Registro Storico Aermacchi. Il "nostro" Mitoclub era presente in forza; stand dedicato all’entrata della fabbrica e presenza fissa del nostro Presidente "Alwarrior" Andrea Lusetti, oltre al sottoscritto e a molti utenti del MitoClub, in questo modo io e Andrea siamo riusciti a rispondere alle domande dei visitatori….la domanda più frequente!? "Perché non realizzano più la Mito?". Migliaia di persone hanno letteralmente invaso gli stabilimenti MV AGUSTA – CAGIVA; centinaia di moto erano esposte nella parte frontale dei capannoni, con molte Ducati (fino al 1996) anche in serie limitata (916 Senna), tanto per ricordare cos’era il CRC…o delle splendide MV AGUSTA presenti, fra le quali spiccavano anche le recentissime F4 SBK di Corti e le SS di Cluzel e Leonov…o le bellissime Husquarna SM, CR…per non parlare poi delle Cagiva, le quali spaziavano dalla sportivissima Freccia – Mito, fino alle WMX, le Elephant, le Aletta, le Raptor, le Canyon; incredibile vedere davanti ai propri occhi una così ampia varietà di moto aventi lo stesso logo sul serbatoio; per non parlare delle GP 500 all’interno del capannone, con tanto di "parete Claudio"; ovvero una bellissima foto cronologia del Presidente durante il corso degli anni e della sua attività; ammirata e fotografata quasi più delle sue moto. Giusto, le SUE moto…le GP 500 erano e sono un colpo al cuore. Esposte in senso cronologico (per farla breve, dalla più "data", all’ultima di Kocinski), dimostrano letteralmente lo sviluppo del 4 cilindri due tempi varesino in poco più di 15 anni di attività agonistica. Forcelloni in carbonio, telaio misto carbonio e alluminio, espansioni in titanio (quelle "sotto sella", le laterali in lamiera perché se il pilota scivolava si spaccavano subito), piastre di sterzo in magnesio e chi più ne ha più ne metta. Il solo nome EDDIE sul cupolino della numero sette è stato un tuffo nel passato a quando le Cagiva rappresentavano l’Italia nella scena mondiale della classe regina. 

IMG 20140518 114333

Potevano mancare le nostre Mito!? Certo che no, infatti facevano bella mostra di sé due esemplari molto rari; la prima era la MITO di Bellei, vincitore del Campionato Italiano Sport Production 1992; splendida che non sfigurerebbe ancora oggi se presentata ad un concorso di bellezza; e la SP525 versione EICMA 2005 – 2006, modello da esposizione mostrato in anteprima mondiale alla fiera di Milano. Ma le sorprese non finivano qua; presente all’interno anche il prototipo della Cagiva F4 750, con tanto di telaio tipo "Deltabox" e carenatura che discendeva direttamente da quella della C594 di Crazy John Kocinski, per non parlare delle Elephant Lucky Explorer vincenti alla Dakar, le MV Agusta limitate ed una speciale Ducati 916 con tanto di dedica al nostro Presidente Claudio; addirittura la PRIMA Ducati 916 realizzata. Come nella passata edizione, non sono mancati ospiti speciali; da Marco Lucchinelli a Giacomo Agostini, oltre a Claudio Corti e Leonov attuali piloti team MV AGUSTA SS e SBK i quali hanno firmato autografi durante la giornata, mentre "la voce" della manifestazione era Paolo Beltramo. Un clima goliardico, una festa per tutti, appassionati e non delle due ruote; condita (la classica "ciliegina sulla torta") dalla lotteria di beneficienza, voluta da Giovanni Castiglioni stesso, il quale ricavato è andato a favore dell’Istituto Europeo Oncologico; con tanto di primo premio; una bellissima MV Agusta Rivale 800 CC (Claudio Castiglioni)in livrea speciale. La chiusura della manifestazione è stata dedicata interamente a Claudio, con il classico (anche nell’edizione 2013) minuto di casino per farci sentire dal nostro Presidente.."Gli Amici di Claudio" hanno mandato il loro "Ciao, Come stai".

Michele Prontelli "Ceppa"



Sei qui: Home Articoli e Manuali Interviste / Eventi 2° Motoincontro - "Gli amici di Claudio"
Copyright © 2017 Cagiva Mito Club. Tutti i diritti riservati.